martedì 15 marzo 2011

NO GRAZIE!

Ci vuole un' incidente nucleare perchè gli stati facciano credere ai propri cittadini che le centrali vengano controllate da eventuali problemi e magari spente. Scusate ma cosi facendo ci state dicendo che normalmente buttate solo un' occhiata al pannello di controllo e se nessun segnale lampeggia è tutto ok? Andiamo bene! Sicuramente problemi ogni tanto ne avranno ma non ce lo dicono. Non è che per spegnere una centrale basta girare un' interruttore e basta, ci vogliono giorni per mettere in sicurezza il tutto. L' Italia, o meglio i politicanti, giustamente fanno il contrario e cercano di ripropinarci il nucleare. Scusate ma nel '87 c'è stato un referendum che ha detto NO al nucleare ma questi ci riprovano. Perchè? A chi giova tutto ciò? Innanzitutto hanno spostato il referendum proposto dagli anti-nucleare a giugno anzichè farlo a maggio con le votazioni speranzosi che la gente si scocci di andare ancora a votare e preferisca il mare, e cosi facendo oltre tutto si spendono altri soldi dei cittadini. Poi per convincerti ti dicono: A) Ci sono centrali in tutta Europa e quindi se ci dovesse essere un incidente coinvolgerebbe anche l' Italia. B) Avremo un grande risparmio energetico non dipendendo più dai combustibili fossili. C) Quello che spenderemo per la costruzione delle centrali lo recupereremo producendo noi energia. D) Lo smaltimento delle scorie è sicuro. Rispondo: A) Preferisco essere il più lontano possibile dalla centrale. B) L' energia del nucleare produrrebbe SOLO il 4% del fabbisogno italiano, ergo continueremo a usare petrolio e carbone. C) Per costruire una centrale e cominciare a farla produrre ci vogliono almeno 15 anni e quindi non vedo tutto questo recupero di investimenti. D) Lo smaltimento è sicuro? Ma guardate cosa succede con le discariche abusive dove seppelliscono scorie tossiche, figuriamoci dove ci sarebbe un giro di soldi per lo smaltimento radioattivo. Poi molte regioni hanno detto che non vogliono le centrali quindi cosa fate, le imponete? E poi la costruzione? Dove c'è da costruire in Italia ci sono tangenti, quindi ho detto tutto. E poi come al solito se succederà qualcosa si scoprirà che anzichè usare materiali giusti si è usata sabbia di mare. Di fronte la villa di B. ad Arcore c'è un grande terreno, fatela lì la centrale tanto desiderata. Comincino a non fare più macchine che usano petrolio. Esistono energie rinnovabili, ma queste non arricchiscono i MAGNA-MAGNA.

Nessun commento:

Posta un commento