venerdì 18 marzo 2011

Fuggi Fuggi!

Il 17 Marzo, festa dell' unita d' Italia, si è svolta una messa solenne a Roma alla chiesa di S. Maria degli Angeli dove a rappresentare lo Stato oltre naturalmente i vari comandanti militari c'era il nostro Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha fatto un discorso che mi è piaciuto molto. A rappresentare il Governo c'era invece l' elite, ovvero unicamente il Presidente del "Coniglio", è un errore voluto quando dico "coniglio" perchè dopo le sue performance sessuali ha anche questa nomina. Ma ancora di più coniglio perchè dopo aver preso una bella dose di fischi al suo arrivo a pensato bene di scappare come un ladro dalla porta secondaria della chiesa. Non aspettandosi un accoglienza così, durante la funzione avrà cercato di elaborare un piano e essendo in diretta e senza l' aiuto dei suoi pseudo giornalisti leccapiedi di Rai 1 e soprattutto di Emilio Fido doveva trovare una soluzione perchè non poteva far nascondere il sonoro dei fischi e insulti vari. Qui la genialata, uscire dal retro. Sarebbe stato già lontano quando tutti si sarebbero accorti della fuga solo dopo aver aspettato invano la sua uscita dalla chiesa. Cercherà sempre di fuggire da chi lo critica ma soprattutto dai tribunali che in nome del Popolo italiano lo vogliono processare. Adesso che poi la gente stà vivendo in diretta il problema nucleare del Giappone e Tutte le regioni d' Italia NON vogliono centrali nucleari sul loro territorio, lui e il suo governo di inquisiti, che fino a ieri diceva che il programma nucleare sarebbe andato avanti, oggi ha fatto un passo indietro ma solo per non diventare impopolare e le elezioni sono vicine. Poi ha tolto soldi ad altri ministeri soprattutto alla cultura per poter investire MILIARDI di EURO nel DIGITALE TERRESTRE dove praticamente si è fatto finanziare le SUE televisioni con soldi nostri. Ma di questo ne riparleremo.

Nessun commento:

Posta un commento